mercoledì 24 ottobre 2012

Gli incontri di Benedetto XVI al termine dell'Udienza generale in Piazza San Pietro. Il Papa saluta mons. Carlo Maria Viganò, nunzio negli Stati Uniti

"Rileggere 'in hoc signo vinces' nel contesto di oggi, per riscoprire la bellezza e la forza della croce". È la chiave di lettura delle iniziative promosse dalla parrocchia romana dei Santi Urbano e Lorenzo a Saxa Rubra "per i 1700 anni dell’apparizione del monogramma di Cristo all’imperatore Costantino, alla vigilia della battaglia contro Massenzio a Ponte Milvio" spiega il parroco Tomasz Piotr Ciolek. All’Udienza generale il Papa ha benedetto la formella di marmo con il monogramma di Cristo che sabato sarà collocata nella chiesa parrocchiale con una cerimonia presieduta dal card. Francesco Monterisi. Un’iniziativa simile venne promossa cento anni fa da Papa San Pio X. "La comunità - afferma il parroco - si è preparata quattro anni a questo appuntamento: la croce vista da Costantino è la stessa che interpella oggi la nostra fede". Anche i rappresentanti dell’Unione apostolica del clero, a Roma per l’assemblea internazionale, hanno partecipato all’Udienza per presentare al Pontefice "il loro servizio alla Chiesa", in occasione dei centocinquanta anni di fondazione. Per il presidente, mons. Julio Daniel Botía Aponte, l’Unione è una realtà oggi particolarmente importante anche perché invita i sacerdoti alla conversione e al rinnovamento spirituale. Quattromila pellegrini. per la maggior parte alunni delle scuole elementari e medie con i familiari, hanno poi "testimoniato al Papa la vitalità del carisma di San Vincenzo Pallotti, canonizzato cinquant’anni fa da Giovanni XXIII" dice madre Serena Cambiaghi, superiora generale della congregazione delle Suore dell’apostolato cattolico, dette appunto Pallottine dal nome del loro fondatore. "Un pellegrinaggio - spiega la religiosa - che abbiamo voluto compiere proprio all’inizio dell’Anno della fede e durante il Sinodo sulla nuova evangelizzazione". Prima dell’Udienza, il Papa ha benedetto le campane per la nuova chiesa parrocchiale romana di San Tommaso Apostolo a Castel Fusano. E al termine ha benedetto due statue di Santa María la Antigua, patrona di Panamá, in occasione dei cinquecento anni dall’erezione della prima diocesi sulla terraferma americana. "Una statua sarà collocata in cattedrale, l’altra sarà portata in pellegrinaggio in tutto il Paese" spiega l’arcivescovo di Panamá, mons. Mosé Domingo Ulloa Mendieta. Le celebrazioni giubilari avranno inizio il 28 novembre e le presiederà il card. Marc Ouellet. Il Papa ha anche salutato il nunzio apostolico negli Stati Uniti, mons. Carlo Maria Viganò. Il breve incontro è stato ripreso dalle telecamere presenti.

L'Osservatore Romano, TMNews
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001