lunedì 2 gennaio 2012

Il Papa in Messico e a Cuba. Il programma di massima: dal 23 al 26 marzo a Guanajuato, León e Silos, dal 26 al 28 a Santiago di Cuba e L'Avana

Il viaggio che Benedetto XVI compierà prima in Messico e a Cuba, da venerdì 23 a mercoledì 28 marzo 2012, e che sarà il viaggio internazionale numero 23 del suo Pontificato, comporterà un grossa fatica per lui: infatti, il Papa, in sei giorni coprirà una distanza complessiva di oltre 22.000 chilometri. Secondo l'Episcopato messicano Benedetto XVI si recherà in Messico, in tre municipi dello stato di Guanajuato, nella regione nord del Paese, dal 23 al 26 marzo. Il motto dell'arcidiocesi di Leòn per il viaggio è "Con te nella fede discepoli di Cristo". Il Papa partirà da Roma venerdì 23 marzo alle 9.30 e arriverà nella stessa giornata alle 16.30, in Italia le 23.30. I 10.200 km circa saranno coperti con un volo dell'Alitalia in 14 ore. Al suo arrivo all'aerporto León/Guanajuato, il Papa sarà accolto dal presidente del Messico Felipe Calderón, dall'arcivescovo di León mons. José Rábago, il presidente della Conferenza Episcopale messicana mons. Carlos Aguiar e dai cardinali messicani Norberto Rivera, Francisco Robles, Juan Iñiguez e dal nunzio apostolico mons. Christophe Pierre. Immediatamente dopo la cerimonia di benvenuto, Benedetto XVI si trasferirà al "Colegio de Miraflores" per la cena e il riposo. Il giorno dopo, sabato 24, il Pontefice si trasferirà alla Casa del Conde Rul, nella città di Guanajuato, sede dei Rappresentanti del Governo dello Stato, per un incontro ufficiale con il presidente Calderὁn. Successivamente rivolgerà parole di saluto e la sua benedizione ai bambini e ai fedeli in Plaza de la Paz. Domenica 25 alle 10.00 Benedetto XVI presiederà la Santa Messa nel Parco Bicentenario del municipio di Silao, ai piedi del Colle del Cubilete, sulla cima del quale si staglia la statua di Cristo Re. Successivamente è in programma un incontro del Papa con i rappresentanti dei fedeli delle 91 diocesi del Messico. Nel pomeriggio, alle 17.30, farà visita alla Cattedrale di León dove presiederà la celebrazione dei Vespri con i vescovi del Messico e i rappresentanti di altri episcopati dell'America Latina e del Caribe, ai quali indirizzerà un Messaggio. Lunedì 26, dopo la cerimonia di congedo presso l'aeroporto di Guanajuato, il Papa partirà per Santiago di Cuba. In totale in Messico il Papa pronuncerà 3 discorsi e due omelie. L'agenzia Afp attribuisce ad un comunicato dell'Episcopato cubano l'annuncio della data del viaggio del Papa a Cuba: dal 26 al 28 marzo, tempo che consentirà al Papa di svolgere un intenso programmma dal suo arrivo, la sera del 26 a Santiago di Cuba, dove sarà ricevuto dal presidente Raúl Castro e dai vescovi cubani, tra cui il card. Jaime Ortega, arcivescovo de L'Avana e il vescovo di Santiago di Cuba, mons. Dionisio García. Nel tardo pomeriggio il Santo Padre celebrerà la Festa dell’Annunciazione della Vergine Maria con una Eucaristia nella Plaza de la Revolucion “Antonio Maceo”. Infine il Pontefice si recherà alla città mineraria di El Cobre, dove soggiornerà nella residenza per i sacerdoti. Il giorno dopo, martedì 27, farà visita al Santuario della Madonna del Cobre, distante 32 km. Dopo, alle 10.30, in aereo, Benedetto XVI si trasferirà a L'Avana dove farà, nel Palacio de la Revolución, la visita di cortesia al Presidente cubano Raùl Castro. Mercoledì 28, alle 9.00, celebrerà la Santa Messa sulla Plaza de la Revolución. Incontrerà poi i vescovi cubani nella sede della Nunziatura. Alle 16.30 è previsto il congedo nell'Aeroporto Internazionale "José Martí" della capitale cubana.

Il Sismografo, VIS notizie

Il viaggio di Benedetto XVI in Messico e Cuba: un impegno generoso per amore di questi popoli. 22mila chilometri in 6 giorni; un fuso orario di 6 ore e diversi eventi pastorali rilevanti
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001