sabato 25 febbraio 2012

Benedetto XVI nomina nuovo arcivescovo di Cagliari mons. Arrigo Miglio: porterò anzitutto la solidarietà. Abbiamo bisogno di una terapia dello spirito

Benedetto XVI ha nominato questa mattina mons. Arrigo Miglio (foto), finora vescovo di Ivrea (Torino), nuovo arcivescovo metropolita di Cagliari, in sostituzione di mons. Giuseppe Mani, di cui ha accettato la rinuncia per raggiunti limiti di età. Mons. Miglio, 70 anni il prossimo 18 luglio, originario di San Giorgio Canavese (Torino), è anche presidente del Comitato organizzatore delle Settimane Sociali dei Cattolici italiani. Mons. Miglio fu nominato vescovo nel 1992 e fu assegnato, fino al 1999, alla guida della Diocesi di Iglesias. E' probabile che l'ingresso nella nuova sede arcivescovile coinciderà col ventennale della sua consacrazione a vescovo, che cade il 25 aprile. Da Ivrea, di cui finora era vescovo, mons. Arrigo Miglio porterà in Sardegna "anzitutto la solidarietà". "Anche a Ivrea e nel Canavese non stanno vivendo un momento facile - dice mons. Miglio alla Radio Vaticana -. La Sardegna vive un momento difficile: nei giorni scorsi i giornali hanno descritto una situazione molto pesante, che peraltro un po' conoscevo dalla visita del presidente Napolitano. Ecco: vorrei proprio portare anzitutto questa solidarietà Nord-Sud, e questa solidarietà deve aiutarci a capire le radici vere della crisi e quindi la "terapia" vera per la crisi, che è culturale e spirituale". Secondo il nuovo arcivescovo di Cagliari, "abbiamo bisogno di una terapia dello spirito, del cuore. Vorrei portare questa convinzione che mi sono fatto proprio in questi anni qui, ad Ivrea. Quando sono arrivato, 13 anni fa, c'era già la crisi, era già finita la grande esperienza Olivetti. Ma in questi anni, ho potuto approfondire meglio, proprio vivendo le difficoltà della mia regione, anche quanto ci dice - ad esempio - la 'Caritas in Veritate' sulle vere cause della crisi". Mons. Miglio, che ricorda di aver iniziato il suo episcopato proprio in Sardegna, nella diocesi di Iglesias, richiama anche il lavoro fatto in questi anni come presidente del Comitato per le Settimane sociali. "Questo lo porto volentieri anche in Sardegna - spiega - e sono certo che aver vissuto il ponte tra Piemonte e Sardegna possa aiutare anche l'esperienza delle Settimane sociali ad essere fermento, lievito di unità e di solidarietà in un Paese che ha bisogno di essere unitario e unito".

Ansa, L'Unione Sarda.it

RINUNCIA DELL’ARCIVESCOVO METROPOLITA DI CAGLIARI (ITALIA) E NOMINA DEL SUCCESSORE

Mons. Miglio nuovo arcivescovo di Cagliari: più solidarietà in tempo di crisi
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001