Anno della fede. 'Essere cristiano oggi', lettera pastorale dei vescovi belgi: (ri)scoprire l’originalità e la bellezza della Buona Novella di Gesù

Accogliendo l’invito lanciato da Benedetto XVI alla comunità ecclesiale mondiale di partecipare attivamente all’Anno della fede e di riscoprire la fede, i vescovi del Belgio hanno pubblicato una lettera pastorale dedicata al tema “Essere cristiano oggi”, come annuncia un comunicato diffuso il 27 agosto. Con la loro breve lettera, i vescovi invitano “tutta la comunità credente” a “meditare sul vero significato di essere cristiano oggi”. “Cercare insieme cosa significa concretamente vivere la sequela di Cristo: è l’assoluta priorità della comunità ecclesiale”, sottolineano i vescovi. Mentre oggi “la sofferenza e la disperazione sono all’ordine del giorno” in una società segnata “dalla corsa ai risultati, da stress e molta insicurezza ed ansia”, i presuli belgi vogliono offrire degli “spunti di riflessione” su “cosa significa essere cristiano oggi” e rispondere alla domanda “cosa cambia nella vita di qualcuno che è o diventa cristiano e cerca di vivere da cristiano”. “La fede non è una soluzione miracolo – scrivono i vescovi belgi - ma molte persone si sentono interpellati dalla gioia e dalla semplicità del Vangelo. Vogliono (ri)scoprire l’originalità e la bellezza della Buona Novella di Gesù”.La lettera pastorale "Christen zijn in deze tijd / Être chrétien aujourd'hui" sarà accompagnata da sei videoclip che presentano la testimonianza e la vita dei cristiani. I video saranno disponibili online dal 1° ottobre prossimo.

Zenit

Commenti