Il Papa nomina mons. Claudio Giuliodori nuovo assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e mons. Claudio Iovine relatore della Congregazione delle Cause dei Santi

Benedetto XVI ha nominato mons. Claudio Giuliodori, finora vescovo di Macerata-Tolentino-Recanati-Cingoli-Treia, nuovo assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. E stato eletto vescovo della diocesi delle Marche il 22 febbraio 2007 e consacrato vescovo il 31 marzo dello stesso anno. Attualmente è membro del Consiglio permanente della CEI, delegato della Conferenza Episcopale marchigiana per la cultura e le comunicazioni, presidente della Commissione episcopale della CEIper la cultura e le comunicazioni sociali e consultore del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali. “Dio che dispone tempi e modi del nostro servizio al bene della Chiesa, per volontà di Benedetto XVI, che in questi giorni ci testimonia come sia fondamentale salire sul monte della preghiera e della meditazione, mi chiama ora ad assumere questo nuovo incarico di Assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore”. Sono le prime parole del messaggio di saluto che mosn. Giuliodori ha rivolto alla “grande famiglia” dell’ateneo fondato da padre Agostino Gemelli a Milano, oggi presente con proprie sedi in altre città (Brescia, Piacenza, Roma). Apprestandosi ad assumere l’incarico, il nuovo assistente generale scrive tra l’altro nel messaggio: “L’Università Cattolica, che nei suoi oltre novant’anni di vita ha svolto un servizio preziosissimo, rappresenta per la Chiesa e per la società in Italia una risorsa di inestimabile valore. Ad essa molti guardano con fiducia per il vigoroso sostegno che ha dato e può dare alla cultura cattolica e per la formazione di nuove generazioni che siano in grado di contribuire in modo determinante ancora oggi, e non meno che nel passato, al bene del Paese”.
Il Papa ha inoltre nominato relatore della Congregazione delle Cause dei Santi mons. Claudio Iovine, finora aiutante di Studio del suddetto dicastero.

SIR, Radio Vaticana

RINUNCE E NOMINE

Commenti