domenica 19 febbraio 2012

Da Madrid 2011 a Rio de Janeiro 2013: dal 28 marzo al 1° aprile incontro internazionale sulle Giornate Mondiali della Gioventù

Dal 28 marzo al 1° aprile prossimi circa duecentocinquanta delegati di tutto il mondo parteciperanno all’Incontro internazionale sulle Giornate Mondiali della Gioventù, organizzato dal Pontificio Consiglio per i Laici a Rocca di Papa. La prima giornata sarà dedicata alla condivisione e le testimonianze sui frutti pastorali della GMG di Madrid, anche alla luce del discorso del Santo Padre in occasione degli auguri natalizi alla Curia Romana, il 22 dicembre scorso. Il secondo giorno si discuteranno i diversi aspetti della preparazione pastorale e logistica della GMG a Rio de Janeiro. Saranno presenti all’Incontro anche i Comitati organizzatori locali di Madrid 2011 e Rio 2013. Il tema della terza giornata sarà la formazione dei giovani come missione prioritaria per la Chiesa. Attraverso conferenze e scambi di esperienze tra i partecipanti, si cercherà di approfondire la questione della pastorale giovanile di fronte alle sfide educative attuali. È ormai consuetudine che nell’intervallo tra due GMG i responsabili di pastorale giovanile delle Conferenze Episcopali e dei movimenti e associazioni giovanili internazionali si ritrovino per un tempo di studio e condivisione. Con il pensiero rivolto al prossimo Sinodo dei vescovi sulla nuova evangelizzazione e all’Anno della fede, i delegati, rinvigoriti nella fede dall’esperienza di Madrid, si prepareranno a un rinnovato ascolto dell’appello missionario del Signore, tema della Giornata di Rio: “Andate e fate discepoli tutti i popoli” (Mt 28, 19). Domenica 1° aprile, come conclusione e culmine dell’Incontro, i partecipanti si sposteranno in Piazza San Pietro a Roma per la celebrazione della Domenica delle Palme, XXVII Giornata Mondiale della Gioventù), presieduta dal Santo Padre Benedetto XVI.

Pontificio Consiglio per i Laici
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001