La parrocchia romana di San Giovanni Battista de La Salle attende il Papa. Il parroco: è dedicata al patrono universale degli educatori

Benedetto XVI si reca domani mattina nella parrocchia romana di San Giovanni Battista de La Salle, al quartiere Torrino, per celebrare, a partire dalle 9.30, la Messa nella seconda domenica di Quaresima. La Chiesa, eretta nell'anno Santo del 2000 e consacrata nel 2009, cura un territorio di circa 12 mila abitanti. La chiesa è dedicata "al patrono universale degli educatori, San Giovanni Battista De La Salle, da cui trae ispirazione anche tutta l'opera di don Bosco", ha spiegato ai microfoni di Radio Vaticana il parroco, don Giampaolo Perugini. "Il quartiere è benestante, anche se le coppie che vi abitano hanno acquistato le proprie abitazioni quando ancora era un progetto su carta, e quindi ora stanno ancora pagando il mutuo. Si tratta di genitori che lavorano entrambi, che hanno il problema di portare i figli e di andarli a riprendere, e dunque di tutti i vari spostamenti. La difficoltà che talvolta vediamo, in scala più ampia, è quella del riuscire a rimanere uniti nel nucleo famigliare. Poi, magari, un'altra problematica è quella relativa alla secolarizzazione: questa vita così presa dal lavoro, dalle preoccupazioni ed anche dalla ricerca del benessere, rischia di tenere ai margini la vita spirituale o di considerarla semplicemente come l'osservanza di alcune regole morali".

TMNews

La Parrocchia romana di San Giovanni Battista de La Salle attende il Papa

Commenti