Benedetto XVI presiede la Messa del giorno di Pasqua, aperta del rito del 'Rexurrexit'. Oltre 100mila i fedeli presenti in Piazza San Pietro

Nella mattina di oggi, Domenica di Pasqua nella Risurrezione del Signore, il Santo Padre Benedetto XVI ha presieduto sul sagrato della Basilica Vaticana la solenne celebrazione della Messa del giorno. Alla celebrazione hanno partecipano fedeli romani e pellegrini provenienti da ogni parte del mondo in occasione delle feste pasquali. Oltre centomila i fedeli in Piazza San Pietro, così tanti da riempire anche via della Conciliazione, arrivati già dalle prime ore del mattino. Prima dell'inizio della Messa di Pasqua, Benedetto XVI, che non sembra particolarmente affaticato dopo la lunga Veglia Pasquale di questa notte, si è soffermato in preghiera davanti alla grande icona di Cristo Risorto seduto in trono, che era stata appena aperta compiendo il rito del "Resurrexit". Dopo aver incensato l'altare, il Papa ha poi ripetuto lo stesso gesto davanti alla grande tavola realizzata da un iconografo georgiano tre anni fa, che riproduce in una scala più grande una millenaria immagine "acherotipa" (cioè non realizzata da mano d'uomo) conservata nel "Sancta Santorum" della Cappella di Sant'Onorio al Laterano, più nota come Santuario della "Scala Santa". Dalla Pasqua del 2000 alla Pasqua 2006, con la sola eccezione del 2005, era stata portata in Piazza San Pietro l'Icona originale (un'immagine completa del Salvatore seduto in trono, dipinta su tela applicata sopra una tavola di legno delle dimensioni di 152 per 70 cm. Più volte restaurata, di essa era visibile però solo il volto del Signore dipinto su un velo serico aggiunto sopra l'originale. Tutto il resto era coperto da una lamina d'argento. La nuova Icona, come quella antica, è costituita dall'immagine dipinta del Salvatore seduto in trono, con due sportelli laterali. La pittura della parte lignea centrale, fa riferimento sia all'idea del Pastore risorto dai morti, già raffigurato nell'Icona millenaria, sia all'idea del Cristo glorificato ricapitolatore dell'intero universo, con la mano sinistra che regge il Vangelo. Sopra e sotto l'Icona del Cristo è trascritto in lingua greca un testo petrino sulla risurrezione: "In virtù della risurrezione di Gesù Cristo il quale è alla destra di Dio". Il Santo Padre non ha tenuto l’omelia, poiché alla Messa seguirà la benedizione "Urbi et Orbi" con il Messaggio pasquale. Come è tradizione dal 1985, la piazza più nota della cristianità è adornata dagli addobbi dei fioristi olandesi: oltre 42 mila fiori e piante tra lilium, rose, aster e rami di ciliegio giapponese.

Agi, Corriere della Sera.it

Commenti