Gli auguri pasquali ai popoli e alle nazioni in 65 lingue. Il Papa all'Italia: custodite nel cuore l'irradiazione di pace e gioia della Risurrezione

Al termine del Messaggio pasquale e prima di impartire la Benedizione "Urbi et Orbi" ai fedeli presenti in Piazza San Pietro e a quanti lo ascoltavano attraverso la radio e la televisione, Benedetto XVI ha pronunciato l'augurio di Pasqua in 65 lingue. Dozzine si sfumature linguistiche per un invito identico per chiunque lo voglia ascoltare. A Roma e all'Italia: “Ricercate sempre il Cristo Risorto, la luce della Verità, che ha squarciato le tenebre della morte e ha recato nel mondo lo splendore di Dio. Custodite nel cuore l’irradiazione di pace e di gioia proveniente dalla Risurrezione di Cristo che dà forza e significato ad ogni attesa ed ogni progetto di bene. Buona Pasqua a tutti!”. Quando è arrivato all'Olanda ha poi aggiunto al testo anche l'espressione della sua "viva gratitudine per i bei fiori provenienti dai Paesi Bassi che adornano San Pietro in occasione della Santa Messa di Pasqua".

Corriere della Sera.it, Radio Vaticana

AUGURI DEL SANTO PADRE AI POPOLI E ALLE NAZIONI IN OCCASIONE DELLA SANTA PASQUA

Commenti