'Gesù di Nazaret - Secondo volume'. Il 2 maggio all'Università di Napoli la presentazione di uno dei fenomeni editoriali e culturali più significativi

Mercoledì 2 maggio alle 16.30 presso l’Aula Pessina della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Federico II di Napoli), sarà presentato il libro di Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, "Gesù di Nazaret. Dall’Ingresso in Gerusalemme fino alla risurrezione", edito dalla Libreria Editrice Vaticana. Il ciclo “Gesù di Nazaret all’Università” è promosso dalla Libreria Editrice Vaticana in cooperazione con il Progetto Culturale della Chiesa Italiana e con gli Atenei coinvolti. L’iniziativa ha sino ad oggi toccato l’Aula Magna di sei Università italiane: Urbino, Messina, Parma, Sassari, Torino e Chieti, e il 7 maggio sarà la volta di Trieste. Ha visto la partecipazione di grandi nomi della cultura cattolica e laica italiana, suscitando ovunque vivo successo di pubblico e grande interesse nei media. In un solo anno "Gesù di Nazaret. Dall’Ingresso in Gerusalemme fino alla risurrezione" ha venduto più di 400.000 copie solo in Italia e più di un milione a livello mondiale, e rappresenta uno dei fenomeni editoriali e culturali più significativi dei nostri giorni. La specificità del volume non sta solo nei numeri, ma anzitutto nel fatto che rappresenta il coronamento dell’attività intellettuale di un uomo il cui mondo, per lunghi anni, è stato proprio l’Università. Appare così naturale presentare l’opera in un ambiente universitario di prestigio come l’Ateneo napoletano, in un dialogo scientifico, franco e propositivo fra posizioni anche molto diverse fra loro. La riflessione in ambito universitario attorno al Gesù di Benedetto XVI è infatti un’occasione per ribadire l’amicizia tra fede e ragione, e dunque per favorire quegli scambi ed incontri fra la cultura laica e cultura religiosa che hanno da sempre trovato un fertile terreno proprio nelle aule universitarie. È anche l’occasione per raccogliere e rilanciare, da parte dei grandi centri del sapere, l’appello a non escludere la fede dall’orizzonte della ragione, per riconoscere come nel fatto religioso si ritrovi un autentico tema universitario che può essere affrontato in sede di approfondimento scientifico, ma anche nel più vasto mondo culturale nella prospettiva della necessità di un approfondimento dei valori fondanti della società e della convivenza civile. Il programma si apre con i saluti del rettore dell’Università di Napoli Massimo Marrelli, del cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, del presidente del Polo delle Scienze Umane e Sociali Mario Rusciano e del direttore della Libreria Editrice Vaticana don Giuseppe Costa. I professori Angelo Abignente, Franco Amarelli, Aurelio Cernigliaro, Carmine Donisi, Antonio Palma, Massimo Villone e Patrick Valdrini dialogheranno con il card. Francesco Coccopalmerio, presidende del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, sul libro del Papa. Concluderà Lucio De Giovanni, preside della Facoltà di Giurisprudenza.

Campania Notizie.com

Commenti