Telegramma di cordoglio di Benedetto XVI per le vittime dell'incidente stradale in Albania: fervida preghiera per i defunti e per i feriti

L’espressione di “sentimenti di profondo cordoglio ai familiari delle vittime” e l’assicurazione della “fervida preghiera per i defunti e per i feriti”. A rivolgerle oggi a mons. Hil Kabashi, amministratore apostolico dell’Albania meridionale, è Benedetto XVI in un telegramma inviato dal cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone, a seguito del grave incidente stradale avvenuto il 21 maggio nella località di Himara, nel sud del Paese. Un pullman è precipitato in un burrone causando la morte di 13 persone (12 studenti) e il ferimento di altre 20, di cui 14 in condizioni gravissime. Nel messaggio di cordoglio, inviato al nunzio apostolico in Albania, mons. Ramiro Molines Ingles, con preghiera di farlo pervenire a mons. Kabashi, il Papa “invoca da Dio il conforto per quanti soffrono la drammatica perdita dei loro cari” e “le divine benedizioni sull’intera nazione colpita da così tragico evento”.

SIR

Commenti