Il Papa a Loreto. Lombardi: luogo spiritualmente e simbolicamente quanto mai adatto per prepararsi a vivere un tempo forte di rinnovamento nella missione di annunciare il Vangelo al mondo di oggi

Benedetto XVI va a Loreto il prossimo 4 ottobre, nel 50° anniversario dello storico pellegrinaggio di Giovanni XXIII una settimana prima della solenne apertura del Concilio Vaticano II. "Non è la prima volta che Papa Benedetto va pellegrino a Loreto. Da cardinale vi è stato almeno sette volte, e già una da Papa", afferma il direttore della Sala Stampa vaticana padre Federico Lombardi, nell'editoriale per "Octava Dies", settimanale del Centro Televisivo Vaticano. "Quella che nella devozione del popolo cristiano è l'umile casa di Maria e della Sacra Famiglia, fonte di memoria viva dell'Annunciazione e del mistero dell'Incarnazione, è luogo spiritualmente e simbolicamente quanto mai adatto per prepararsi a vivere un tempo forte di rinnovamento nella missione di annunciare il Vangelo al mondo di oggi". "Il Concilio Vaticano II, aperto e chiuso nelle due festività mariane della Maternità divina e dell'Immacolata Concezione, dedica il capitolo conclusivo del grande documento sulla Chiesa - la 'Lumen Gentium' - proprio a Maria 'segno di certa speranza e di consolazione per il popolo di Dio in cammino'. La Chiesa, il popolo di Dio in cammino, è mariana. Mettendoci dunque in cammino, come Giovanni XXIII, con Papa Benedetto, per rivivere in umiltà il mistero e la gioia dell'Annunciazione e dell'Incarnazione del Figlio di Dio, potremo vivere un mese sinodale e un Anno di grazia, accompagnati e incoraggiati dalla Madre di Gesù e nostra".
 
TMNews
 

Commenti