martedì 30 ottobre 2012

Il vescovo di Cassano allo Ionio ringrazia il Papa per l'attenzione e l'affetto espressi alle popolazioni colpite dal terremoto del 26 ottobre: ci aiuta ad attraversare con minore apprensione questo momento

Il vescovo di Cassano allo Ionio, mons. Nunzio Galantino, ha scritto a Papa Benedetto XVI e al card. Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza Episcopale italiana, per ringraziarli "dell’attenzione e dell’affetto espressi alle popolazioni colpite dal terremoto del 26 ottobre". "La Sua preghiera, Beatissimo Padre, e la preghiera alla quale Lei ha invitato domenica scorsa, durante l’Angelus, la comunità dei credenti ci aiuta ad attraversare – afferma il vescovo – con minore apprensione questo momento e a viverlo radicati nella fede e sostenuti dalla carità di tutti. Le popolazioni dei centri toccati dal sisma stanno reagendo con grande dignità e stanno evidenziando grande e solidale attenzione nei confronti dei più bisognosi. Questo ha permesso – conclude mons. Galantino – di evitare i problemi legati ai grandi numeri di sfollati da assistere in emergenza". "In questi giorni di particolare difficoltà per la nostra Chiesa diocesana – scrive mons. Galatino al card. Bagnasco – ho potuto sperimentare l’affetto collegiale di tanti Confratelli e l’attenzione solidale della Chiesa italiana. Sentirci accompagnati dall’affetto e dalla preghiera ci aiuta ad attraversare con minore apprensione questo momento e a viverlo radicati nella fede e sostenuti dalla carità di tutti".

Meteo Web
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001