lunedì 29 ottobre 2012

Sinodo dei vescovi 2012. Mons. Eterović: il bilancio è del tutto positivo. I partecipanti all’Assemblea hanno sperimentato la cattolicità della Chiesa. Si è sentita la presenza dello Spirito Santo

Un Sinodo “del tutto positivo”. Mons. Nikola Eterović, segretario generale del Sinodo dei vescovi, non ha dubbi nel tracciare un primo bilancio all'agenzia SIR dei lavori dell’assemblea sulla “nuova evangelizzazione conclusa ieri con la Messa celebrata dal Papa nella basilica vaticana. “Il bilancio è del tutto positivo - afferma il vescovo -. In primo luogo i partecipanti all’Assemblea hanno sperimentato la cattolicità della Chiesa. All’Assise sinodale hanno partecipato vescovi, rappresentanti dell’episcopato di tutti e cinque i continenti. Ad essi occorre aggiungere anche i capi delle Chiese orientali cattoliche. Vi hanno preso parte anche vari uditori e uditrici, come pure esperti di varie nazionalità, lingue e culture. Essi hanno condiviso la loro esperienza personale e comunitaria della fede cristiana vissuta nelle rispettive Chiese particolari. Se ne percepiva in modo concreto l’unità della fede nella varietà arricchente delle sue espressioni. I partecipanti all’Assemblea hanno poi vissuto una squisita comunione ecclesiale. Sotto l’attenta presidenza di Benedetto XVI, capo del Collegio episcopale e pastore della Chiesa universale, i vescovi e gli altri partecipanti si sentivano a casa loro, liberi di condividere le gioie e le preoccupazioni delle Chiese nei Paesi di provenienza”. “In un ambiente di preghiera, ascolto, dialogo e approfondita riflessione - prosegue mons. Eterović - si è sentita la presenza dello Spirito Santo, principale protagonista dell’Assemblea sinodale che ha, in definitiva, guidato i nostri lavori. Occorre tenere presente tale realtà anche per valutare in modo adeguato i documenti che i Padri sinodali hanno approvato. Pur essendo importanti, essi non esauriscono la ricca esperienza sinodale”. Uno dei “temi maggiormente sottolineati”, spiega il vescovo, è stato “‘il rinnovamento spirituale dei cristiani e della Chiesa’. Tutti siamo invitati alla santità. Tutti dobbiamo pertanto convertirci per diventare autentici discepoli del Signore. I veri evangelizzatori sono i Santi. Essi sapranno trovare linguaggi adeguati per annunciare Gesù Cristo e il suo Vangelo all’uomo contemporaneo. I Padri sinodali hanno sottolineato il ruolo fondamentale della ‘famiglia cristiana nella trasmissione della fede. È stato poi messo in luce il ruolo essenziale della ‘parrocchia nella vita ecclesiale”. Mons. Eterović parla anche dei prossimi impegni della segreteria generale del Sinodo, tra cui “la preparazione della XIV Assemblea generale ordinaria che dovrebbe avere luogo nel 2015, l’anno della conclusione del Concilio Ecumenico Vaticano II”.
 
SIR
 
Simpatia per il mondo: intervista con il segretario generale, mons. Nikola Eterović
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001