sabato 22 dicembre 2012

Per il tecnico informatico Claudio Sciarpelletti si prepara un provvedimento di grazia del Papa per cui sia completamente conclusa anche la sua vicenda penale. Lombardi: da un paio di settimane ha ripreso la sua attività lavorativa

Grazia pontificia in arrivo in Vaticano anche per il tecnico informatico della Segreteria di Stato Claudio Sciarpelletti, secondo condannato nell'ambito del processo sul furto di documenti riservati della Santa Sede, al quale erano stati inflitti quattro mesi di detenzione ridotta a due grazie alle attenuanti e con pena sospesa e possibile cancellazione fra cinque anni senza nel frattempo nuovi reati a suo carico, accusato di favoreggiamento e riconosciuto colpevole invece solo di 'intralcio alla giustizia'. Il provvedimento di clemenza di Benedetto XVI nei confronti di Sciarpelletti è stato preannunciato dal diretto della Sala Stampa della Santa Sede Padre Federico Lombardi, nell'illustrare l'atto di grazia del Papa nei confronti dell'ex maggiordomo Paolo Gabriele. "Posso anche comunicare che per quanto riguarda Sciarpelletti - ha affermato padre Lombardi- che egli aveva già ripreso la sua attività lavorativa da qualche giorno, mi pare un paio di settimane. Però anche per lui è previsto un provvedimento in seguito alla domanda di grazia che egli pure ha avanzato per estinguere anche le conseguenze della condanna penale che aveva ricevuto, nonostante la pena fosse sospesa con la condizionale. Per lui non si pone evidentemente un problema di scarcerazione come per Paolo Gabriele, ma si prepara un provvedimento di grazia per cui sia completamente conclusa anche la sua vicenda penale e possa così riprendere una vita in condizioni del tutto serene".

TMNews
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001