Il 19 novembre in preparazione al Concistoro giornata di preghiera e riflessione dei cardinali su libertà religiosa, liturgia, anglicani e pedofilia

Una nota della sala stampa vaticana rende noto che con lettera del 30 ottobre, il decano del Collegio Cardinalizio, il card. Angelo Sodano, ha informato tutti i membri del Collegio e i nuovi cardinali eletti che, prima della celebrazione del Concistoro Ordinario Pubblico del prossimo 20 novembre, il Santo Padre li invita a partecipare il giorno precedente, venerdì 19 novembre, a una "giornata di riflessione e di preghiera", che si svolgerà presso l'Aula nuova del Sinodo dei Vescovi in Vaticano. La mattina i lavori verranno introdotti, dopo la celebrazione dell'Ora Media, da una relazione del cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone su “la situazione della libertà religiosa nel mondo e nuove sfide” e da un intervento del card. Antonio Canizares Llovera, prefetto della Congregazione per il culto divino, su “La liturgia nella vita della Chiesa oggi”. Seguirà discussione. Nel pomeriggio, dopo la celebrazione dei vVspri, è prevista la lettura di tre comunicazioni su altri argomenti di particolare attualità ecclesiale. Quelle dell’arcivescovo Angelo Amato, il primo della lista dei nuovi cardinali creati il giorno successivo, avrà come tema “A dieci anni dalla Dominus Iesus”, la dichiarazione sull’unicità salvifica di Gesù Cristo che ha avuto una recezione critica anche in settori del mondo ecclesiale. Il card. William J. Levada, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede riferirà su due distinti temi: “La risposta della Chiesa ai casi di abusi sessuali” e la “Costituzione 'Anglicanorum coetibus'” che un anno fa ha aperto le porte ai gruppi anglicani che vogliono entrare in piena comunione con Roma. Anche i due precedenti Concistori di Benedetto XVI vennero preceduti da una giornata di riflessione e studio. Nel 2006 argomenti dell’incontrofurono la missione dei vescovi emeriti nella Chiesa, gli sforzi compiuti per favorire la piena comunione ecclesiale dei “lefebvriani”, la riforma liturgica e l’uso del Messale preconciliare, la posizione della Chiesa e della Santa Sede in particolare di fronte all’islam. Nel 2007 la giornata venne dedicata al dialogo ecumenico e a un dibattito libero sulla vita della Chiesa in generale.

Apcom, Avvenire

COMUNICATO DELLA SALA STAMPA DELLA SANTA SEDE: GIORNATA DI RIFLESSIONE E PREGHIERA DEL COLLEGIO CARDINALIZIO (19 NOVEMBRE 2010)

Commenti