Mons. Zavala, vescovo ausiliare di Los Angeles, è padre di due figli, a dicembre lo confessa al Papa. Benedetto XVI ha accettato le sue dimissioni

Ha aspettato di incontrare Benedetto XVI, lo scorso dicembre, e ha approfittato dell'udienza per confessare al Papa di essere padre di due ragazzi ormai adolescenti. Per questo ha chiesto di lasciare il suo incarico. Il Pontefice, in conformità ai canoni 411 e 401, comma 2 del diritto canonico, che fanno riferimento a motivi di salute o altri impedimenti, ha accettato le dimissioni dell'arcivescovo ausiliare di Los Angeles, Gabino Zavala, 60 anni, presidente di Pax Christi Usa. La notizia, diffusa dall'agenzia dei vescovi americani Catholic News Service, è stata confermata dalla Sala Stampa vaticana. Il Catholic News Service ha pubblicato una nota alla diocesi in cui l'arcivescovo di Los Angeles Josè Gomez afferma di avere "tristezza e notizie difficili da condividere": mons. Gabino, continua, "mi ha informato ai primi di dicembre che è padre di due figli adolescenti, che vivono con la madre in un altro Stato. Mi ha anche detto di aver sottoposto la sue dimissioni al Santo Padre a Roma, e che questi le ha accettate. Da allora, non è più stato nel ministero e vivrà in forma privata. L'arcidiocesi ha raggiunto la madre e i bambini per fornire la cura spirituale e i finanziamenti per assistere i figli con i costi dell'università. L'identità della famiglia - ha spiegato il vescovo Gomez - non è nota al pubblico e voglio rispettare il loro diritto alla privacy".

La Repubblica.it, TMNews

RINUNCIA DI AUSILIARE DI LOS ANGELES (U.S.A.)

Commenti