domenica 12 febbraio 2012

Card. Romeo: fedeltà, gratitudine e vicinanza nella preghiera e nell'affetto al Papa. Aiutatemi ad invocare la misericordia di Dio sui miei limiti

“Manifesto al Santo Padre fedeltà, gratitudine e vicinanza nella preghiera e nell’affetto, per quanto ci dona attraverso il suo magistero”. Così l’arcivescovo Paolo Romeo (foto) ieri in Cattedrale ha ricordato Benedetto XVI, durante l'omelia in occasione del suo V anniversario del suo ingresso nella diocesi di Palermo. Un messaggio breve a cui pare non voglia aggiungere altro. Nessun accenno al terremoto che in questi giorni scuote la Chiesa e lui in prima persona, dopo le rivelazioni sollevate da Il Fatto Quotidiano. “Avverto tutta il vostro sostegno, di cui vi sono grato e di cui sento in questo momento ancor più la necessità. Che la vostra preghiera sostenga la fragilità del mio essere. Aiutatemi ad invocare la misericorda di Dio sui miei limiti e con il vostro impegno ecclesiastico fate sì che questa Santa Chiesa di Palermo risplenda lumisonamente in santità e giustizia e che possa illuminare il cammino di chi ha perduto la speranza”. Parole a cui i fedeli rispondono con un grande applauso. Ancora, di Benedetto XVI ricorda poi il momento “indimenticabile” come lo definisce, trascorso insieme il 3 ottobre 2010 durante la sua visita a Palermo: “Come dissi allora, la nostra fede ha bisogno di una radicalità di testimonianza dinnanzi ad una società che attraversa un momento storico di triste desacralizzazione. C’è la necessità di continuare a crescere in questa fede perchè in questo momento della storia la gente guarda alla Chiesa”.

Live Sicilia
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001