mercoledì 7 marzo 2012

Bagnasco: accolgo con gratitudine e in spirito di fede la designazione del Papa. Crociata: confermiamo piena disponibilità a collaborare per la Chiesa

Benedetto XVI ha confermato presidente della Conferenza Episcopale italiana, per il prossimo quinquennio, il card. Angelo Bagnasco (foto), arcivescovo di Genova. Il porporato era stato nominato presidente della CEI il 7 marzo 2007 e creato cardinale nel Concistoro del 24 ottobre 2007. Dal 30 settembre 2011, il card. Bagnasco è vicepresidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali europee per il quinquennio 2011-2016. Tra gli attuali incarichi: presidente del Consiglio per gli affari economici della CEI, presidente della Conferenza Episcopale ligure, membro della Congregazione per le Chiese orientali, membro della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, membro della Congregazione per i vescovi. “La decisione di Benedetto XVI di confermarmi nel servizio di presidente della Conferenza Episcopale italiana rinnova in me una profonda emozione”. È quanto afferma il card. Bagnasco in un comunicato. “Nell’accogliere con gratitudine e in spirito di fede la designazione del Santo Padre – commenta il cardinale – desidero confermare a Lui la mia personale dedizione perché la Chiesa nel suo insieme e, in essa, i Pastori, ‘si mettano in cammino per condurre gli uomini fuori dal deserto, verso il luogo della vita, verso l’amicizia con il Figlio di Dio’”. Il card. Bagnasco saluta “cordialmente – all’inizio di questo nuovo mandato – tutti i vescovi, ringraziando ciascuno per la collaborazione fin qui sperimentata e auspicando di poter insieme continuare a servire la Chiesa che è in Italia, così capillarmente diffusa in ogni città e contrada. La comunione dei vescovi tra di loro e attorno al Papa rafforzi la missione e la testimonianza cristiana in una società che, per quanto segnata da una profonda crisi culturale ed economica, non cessa di sperare in un futuro migliore”. “Sentite e vive felicitazioni” al card. Bagnasco. A porgerle “a nome mio personale e della segreteria generale” è mons. Mariano Crociata, segretario generale della CEI. “Nel ringraziare il Santo Padre – afferma mons. Crociata – viene spontaneo sottolineare lo stile rigoroso e l’autorevolezza crescente della presidenza del card. Bagnasco, in anni nei quali le nostre Chiese hanno affrontato sfide impegnative e condiviso la fatica del Paese, segnato da una profonda crisi economica e valoriale. In questa nuova tappa del cammino, ci sentiamo impegnati a crescere ancor più nella comunione, per adempiere alla missione di educare alla vita buona del Vangelo. Mentre rinnoviamo al cardinale presidente gratitudine e stima per l’opera svolta, gli confermiamo piena disponibilità a collaborare al suo servizio per il bene della Chiesa in Italia”. Infine, conclude mons. Crociata, “assicuriamo il ricordo nella preghiera, certi di poter contare sulla protezione materna di Maria Santissima ‘Mater unitatis’ e sull’intercessione dei Santi patroni Francesco d’Assisi e Caterina da Siena”.

SIR

Comunicato Card. Presidente

Segreteria della CEI

Quando Bagnasco era uno sconosciuto
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001