martedì 17 aprile 2012

85° genetliaco di Benedetto XVI. Pisapia: sua presenza a Milano è motivo di gioia. Podestà: provincia impegnata per Incontro Mondiale delle Famiglie

''Eminenza Reverendissima, la prego di rivolgere i miei più sentiti auguri a Sua Santità Benedetto XVI, in occasione del suo 85esimo compleanno''. Con queste parole, indirizzate al cardinale Segretario di Stato Vaticano, Tarcisio Bertone, il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha inviato gli auguri al Papa. ''Questa ricorrenza - sottolinea Pisapia nel suo messaggio al Santo Padre - arriva a poche settimane da un altro importante appuntamento, la visita del Santo Padre nella nostra città, prevista per il 1° giugno, in occasione del VII Incontro Mondiale delle Famiglie. La sua presenza a Milano, dopo 28 anni dall'ultima visita di un Pontefice, è per noi motivo di gioia. Sono certo che sarà un momento di arricchimento e di condivisione per la nostra comunità e per quanti dalle diverse parti del mondo giungeranno in Italia per partecipare a questo grande evento''. I più sinceri auguri al Santo Padre ''anche a nome dei cittadini del Milanese e di Milano''. A esprimerli, è il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà. '' L'occasione mi è gradita - aggiunge Podestà in una nota - per consegnare a Papa Benedetto XVI l'impegno che la Provincia sta profondendo sull'onda dell'antica vocazione all'accoglienza del nostro territorio. Questo valore sta animando l'opera condotta, da noi addetti ai lavori, nell'ottica di consentire ai numerosi pellegrini desiderosi di incontrare il Pontefice di partecipare al VII Incontro Mondiale delle Famiglie. La 'Grande Milano' si rivelerà, del resto, dal 30 maggio al 3 giugno, il cuore pulsante della comunità cattolica internazionale. Sarà, insomma, una gara della solidarietà. Una festa della famiglia capace di fare proseliti della celebre frase scandita, nell'opera 'Ad Marcellinam sororem libri tres', da Sant'Ambrogio: 'Se vinci la famiglia, vinci anche il mondo'''.

Asca
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001