martedì 8 maggio 2012

Il Papa ad Arezzo, La Verna e Sansepolcro. I doni dai comuni: un fermaglio da piviale con San Donato, uno stemma e una pubblicazione del millenario

Grandi regali per il Papa. Quello della città di Arezzo e del Comune sarà messo a disposizione dalla Unoaerre: e infatti è stato presentato direttamente da Sergio Squarcialupi, fresco proprietario dell'azienda. E' un fermaglio per il piviale: un oggetto d'oro con al centro un rubino rosso. Rappresenta uno degli episodi più celebri della vita di San Donato, la rottura del calice, con il rubino a rappresentare il sangue. Tra l'altro un episodio raffigurato da Giuliano Vangi nella nuova cattedrale del presbiterio. Sarà personalmente il sindaco Giuseppe Fanfani a presentare questo dono. E in arrivo regali importanti anche dal Comune di Sansepolcro e quindi dal sindaco Daniela Frullani. Il primo è lo stemma del Comune realizzato dall’artista biturgense Francesco Puletti, già autore tra l’altro della copertura del fonte battesimale in Duomo. L’opera che misura circa 20x18 cm è in argento sbalzato e smaltata a fuoco con i colori della Città: il bianco e il nero, e al centro la “Resurrezione” di Piero della Francesca.Il secondo dono è una riproduzione del manoscritto di Luca Pacioli: “De divina proporzione”, uno straordinario compendio di matematica, architettura, teologia e filosofia del Rinascimento . Ne esistono solo due originali uno dei quali conservato presso la Biblioteca Ambrosiana di Milano e l’altro presso la Biblioteca Universitaria di Ginevra. Si tratta dell’unica riproduzione in esclusiva dell’esemplare originale numerata e certificata, illustrata dai poliedri disegnati da Leonardo da Vinci e da splendide miniature. L’opera è realizzata da Aboca Museum Editoria Pregiata, stampata su carta pergamenata, cucita a mano su copertina in pelle, misure cm 21,5 x 30,5.Il terzo dono è la realizzazione di uno straordinario e corale progetto della città di Sansepolcro in occasione del Millenario. Si tratta di una pubblicazione che raccoglie le foto dell’artista biturgense Riccardo Lorenzi che ha ritratto i gruppi di Sansepolcro protagonisti della vita culturale, sociale, artistica, sportiva, volontariato e quant’altro della Città e che ha visto la partecipazione al progetto di migliaia di biturgensi. Il libro, appena finito di stampare, contiene una pergamena del sindaco Daniela Frullani dedicata al Santo Padre, si intitola “Mille anni al mondo, mille ancora”. Le didascalie delle foto sono scritte da personalità cittadine. Insieme a questi doni la Strada dei Sapori e la Coldiretti hanno voluto preparare un cesto contenente i prodotti tipici e le eccellenze della gastronomia della Valtiberina. Si ricorda inoltre per chi fosse interessato che presso l’ufficio turistico della Valtiberina in Via Matteotti davanti a Palazzo delle Laudi sono in vendita le bandierine e i foulard realizzati per l’evento.

La Nazione
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001