Portavoce vaticano: quelle dei media sono letture parziali, il Segretario di Stato è presente alla riflessione del Papa e svolge un ruolo centrale

I tempi del Papa non sono quelli della cronaca. E mentre Benedetto XVI è impegnato a capire la situazione e seguire gli sviluppi delle indagini sullafuga di documenti, in vista di una maggiore serenità e unità nella Chiesa, alcuni osservatori interpretano ogni sua attività in chiave di lotte di potere tra ecclesiastici. "Non condivido la tendenziosità e la prospettiva di questi articoli, - afferma il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, nel merito di quanto è stato pubblicato oggi da alcuni giornali - perchè si danno letture molto parziali degli incontri di ieri, e non ha senso leggerli in chiave negativa nei confronti del segretario di Stato che tra l’altro nell’incontro dei capi-dicastero, ha svolto come d’abitudine il suo ruolo di primo piano. Il Segretario di Stato - ha aggiunto padre Lombardi - è ben presente alla riflessione del Papa, svolge un ruolo centrale, e non possiamo ogni volta che partecipa o non partecipa a un incontro leggere questo fatto come un segno di appoggio o no da parte del Papa".

Vatican Insider

Commenti