VII IMF-Il Papa a Milano. L'impatto sui media stranieri: una scossa positiva per la città e un gradito rifugio per Benedetto dopo i recenti scandali

Un formidabile ritorno d’immagine sulle principali testate giornalistiche internazionali (Le Figaro, The Independent, Los Angeles Times) con un’esposizione stimata dagli esperti attorno agli 11 milioni di euro. E’ questo l’effetto “pubblicitario” della visita del Papa a Milano secondo le prime rilevazioni degli addetti ai lavori all’indomani del settimo incontro mondiale delle famiglie. “A livello di ritorno d’immagine la recente visita pastorale di Benedetto XVI a Milano non ha prezzo. L’esposizione delle immagini della città su tutte le televisioni del mondo è pari a una serie di spot il cui controvalore, stimabile in circa 11 milioni di euro, sorpassa abbondantemente le spese sostenute dall’amministrazione. E’ ora che Milano prenda di nuovo coscienza di una sua dimensione internazionale che sembrava perduta”. Marco Bussinello, AD della casa di produzione pubblicitaria internazionale BRWFilmland, valuta così l’impatto mediatico della trasferta lombarda del Pontefice, grazie alla quale Milano è finita su tutte le pagine delle più autorevoli testate giornalistiche mondiali, superando a pieni voti quello che è apparso un importante esame in vista di Expo 2015. Dal prestigioso quotidiano francese Le Figaro al britannico The Independent fino all’americano Los Angeles Times, tutti i giornali stranieri hanno elogiato il capoluogo lombardo per la perfetta riuscita dell’evento. Jean-Marie Guénois scrive su Le Figaro: “Il sostegno caloroso e popolare ricevuto questo week end da Milano ha fatto dimenticare al Papa le fatiche romane”. Conferme anche da Jamie Wetherbe del Los Angeles Times: “Il Pontefice per la tre giorni a Milano è stato accolto da migliaia di persone festanti, un gradito rifugio per il Papa dopo i recenti scandali”. Per Albert Link del popolarissimo giornale tedesco Bild “la città ha risposto gioiosamente e con grande partecipazione alla visita del Papa. Il bellissimo concerto alla Scala è stato un’ulteriore dimostrazione di come Milano abbia fatto tutto il possibile per rendere questo primo viaggio di Benedetto XVI davvero indimenticabile”. “La visita del Papa a Milano - ha concluso quindi Bussinello - ha acceso indubbiamente i riflettori sul capoluogo lombardo. E’ stata una scossa positiva per l’immagine della città, che ha peraltro gestito benissimo a livello logistico l’arrivo di milioni di persone. E’ stato un ottimo banco di prova per il prossimo big event di Expo 2015. L’impatto positivo è stato duplice. A livello psicologico fa bene vedere migliaia di famiglie di etnie differenti, provenienti da tutto il mondo, camminare allegramente per le strade di Milano. A livello mediatico, i benefici sono altrettanto notevoli e se ne raccoglieranno concretamente i frutti da qui ai prossimi mesi”.

Iris Press

Commenti