Dal 30 agosto il 36° incontro del Papa con gli ex alunni sul tema 'Risultati ecumenici e questioni nel dialogo con il Luteranesimo e l’Anglicanesimo'

Un bilancio sull’ecumenismo è il tema centrale del prossimo incontro annuale degli ex alunni di Joseph Ratzinger che si svolgerà a partire dal 30 agosto a Castel Gandolfo. L’incontro con Papa Benedetto XVI, giunto alla sua 36° edizione, prevede la presenza, tra gli altri, del card. Christoph Schönborn, presidente della Conferenza Episcopale austriaca, del card. Kurt Koch e del vescovo emerito evangelico Ulrich Wilckens. Quest’ultimo ha tradotto e commentato il Nuovo Testamento e le sue opere sono di grande importanza per l’ecumenismo. E l’incontro di quest’anno è infatti intitolato “Risultati ecumenici e questioni nel dialogo con il Luteranesimo e l’Anglicanesimo” e si svolgerà sulla base del libero del card. Kasper dedicato al dialogo ecumenico. Gli incontri con gli ex alunni sono tra i pochi impegni cui l’ex professore di teologia Joseph Ratzinger non ha abbandonato dopo l’elezione al soglio papale. "Siamo sempre ansiosi di ascoltare la sua breve introduzione, non legata al tema dell’incontro, in cui illustra la situazione della Chiesa universale”, ha dichiarato mons. Hans-Joachim Jaschke, vescovo ausiliario di Amburgo, al portale cattolico tedesco www.katholisch.de.

SIR

Commenti