Aperto l'account di Benedetto XVI su Twitter in latino, domenica il primo tweet. Sul social network il Papa ha superato i 2 milioni e mezzo di followers

Il primo tweet in latino partirà domenica 20 gennaio, ma già due ore dopo la diffusione della notizia i follower erano quasi 700. "Tuus adventus in paginam publicam Summi Pontificis Benedicti XVI breviloquentis optatissimus est. Ex Civitate Vaticana news.va" si legge sul nuovo account del Papa, @Pontifex_ln. "Visto l'argomento, non posso essere un osservatore obiettivo e disinteressato - ha detto Manlio Simonetti a L'Osservatore Romano - perché tutto quello che può giovare al latino mi vede favorevole. Il latino, inoltre, si adatta benissimo alla sintesi richiesta dai nuovi social network, ancor più dell'inglese". È della stessa opinione il salesiano don Roberto Spataro, segretario della nuova Pontificia Accademia di Latinità: "Twitter è uno strumento che impone una comunicazione rapida. Se dico in inglese 'the corruption of the best one is horrible', in latino sono sufficienti tre parole: 'corruptio optimi pessima'; è una lingua che aiuta a pensare con precisione e sobrietà. E ha prodotto un patrimonio eccezionale di scienza, sapienza e fede». In realtà "breviloquium", aggiunge Simonetti, "non è una traduzione letterale di twitter, ma ne descrive bene le caratteristiche". E avrebbe pure il vantaggio di richiamare alla memoria la prima opera di San Bonaventura, il "Breviloquium", che descrive la realtà come una “sinfonia di Dio”. Il Papa ha superato i 2 milioni e mezzo di followers.

Silvia Guidi, L'Osservatore Romano
 

Commenti