Benedetto XVI nomina mons. Eamon Martin coadiutore dell’arcidiocesi di Armagh: diventerà il successore del card. Brady, che aveva coperto casi di abusi su minori

Benedetto XVI ha nominato oggi mons. Eamon Martin (foto) nuovo arcivescovo coadiutore dell'arcidiocesi di Armagh, nell'Irlanda del Nord. Mons. Martin, 51 anni, era finora amministratore diocesano della diocesi di Derry, dopo le dimissioni nel 2011 del precedente vescovo, mons. Seamus Hegarty. Come nuovo coadiutore, Martin diventerà il successore dell'attuale arcivescovo di Armagh, card. Sean Brady, e come tale futuro primate di tutta l'Irlanda. La nomina del nuovo coadiutore arriva dopo che nei confronti di Brady si erano ripetute le richieste di dimissioni per aver coperto casi di abusi sessuali di sacerdoti nei confronti di minori: coperture ammesse dallo stesso porporato. Il primate d'Irlanda aveva anche detto nel 2010, quando la vicenda era venuta alla luce, di provare "vergogna" per il fatto di essere stato presente agli incontri in cui bambini dovevano sottoscrivere impegni al silenzio sulle accuse contro il sacerdote Brendan Smyth (morto nel 1997), uno dei più noti pedofili d'Irlanda. Molte vittime avevano invocato le dimissioni di Brady.

Vatican Insider 

Commenti