Lunedì Zubin Metha dirige l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino nel concerto offerto dall’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede a Benedetto XVI e al presidente Napolitano per l’84° anniversario dei Patti Lateranensi

Zubin Mehta e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino saranno protagonisti del concerto che l’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede offre in onore di Benedetto XVI e del presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano (foto), nell'Aula Paolo VI lunedì 4 febbraio per l’ottantaquattresimo anniversario dalla firma dei Patti Lateranensi. Il programma prevede l’esecuzione dell’ouverture tratta da "La forza del destino" di Giuseppe Verdi, del quale ricorre nel 2013 il bicentenario della nascita, e la Terza Sinfonia “Eroica” di Ludwig van Beethoven. In questa pagina pubblichiamo due estratti dal programma di sala che illustrano gli aspetti principali dei capolavori che verranno eseguiti. Per l’orchestra fiorentina è la prima esibizione dinanzi a Benedetto XVI, che invece Zubin Mehta ebbe modo di conoscere durante il periodo trascorso a Monaco di Baviera, quando, dal 1998 al 2006, ricoprì la carica di Generalmusikdirektor della Bayerische Staatsoper.

L'Osservatore Romano

Commenti