A Benedetto XVI gli auguri di buon anno. Il sorriso più grande, un 'ti voglio bene' e un bacio sulla guancia al Papa da Valentina, bambina talassemica

Quattrocentomila persone hanno partecipato alle quarantacinque Udienze generali che Benedetto XVI ha tenuto nei mercoledì del 2011 in Piazza San Pietro, nella Basilica Vaticana, nell’Aula Paolo VI e nel cortile del Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo. Lo ha reso noto la Prefettura della Casa Pontificia. E questa mattina Aula delle udienze piena per fare gli auguri a Benedetto XVI nell’ultimo mercoledì dell’anno. Valentina, cinque anni, ha sfoderato "proprio per il Papa" il suo sorriso "più grande" e un tenerissimo "ti voglio bene" accompagnato da un bacio sulla guancia. La bambina, talassemica, è voluta venire "da Milano con mamma e papà" per abbracciare Benedetto XVI nei giorni delle festività natalizie. Di progetti concreti di integrazione hanno parlato "con speranza" al Pontefice i rappresentanti della comunità dei cattolici africani francofoni che vivono in Italia. Sono venuti in duecento da Modena, Perugia, Napoli, Tivoli, Civita Castellana e Roma, accompagnati dal loro coordinatore nazionale, don Denis Kibangu Malonda, a ringraziare il Papa per il viaggio in Benin e per l’Esortazione Apostolica "Africae munus", ma anche per esprimere la loro vicinanza ai cattolici nigeriani colpiti dagli atti di violenza proprio a Natale.

L'Osservatore Romano

Commenti