Il Papa nomina mons. Wacław Depo nuovo arcivescovo di Częstochowa. Nomine di membri e consultori del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali

Papa Benedetto XVI ha oggi nominato mons. Wacław Depo arcivescovo di Częstochowa, in Polonia. Finora vescovo di Zamość-Lubaczów (Polonia), succede a mons. Stanisław Nowak, del quale il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della medesima arcidiocesi, presentata per raggiunti limiti d'età. Sempre in Polonia, Benedetto XVI ha nominato mons. Jan Kopiec vescovo di Gliwice, finora vescovo ausiliare di Opole (Polonia). Il Papa ha inoltre fatto una serie di nomine nel Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali. Ha nominato membri del dicastero i cardinali Josip Bozanić, arcivescovo di Zagabria (Croazia), Oswald Gracias, arcivescovo di Bombay (India), John Njue, arcivescovo di Nairobi (Kenya), Laurent Monsengwo Pasinya, arcivescovo di Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo), gli arcivescovi Timothy Michael Dolan, di New York (Stati Uniti d'America), Mark Benedict Coleridge, di Canberra and Goulburn (Australia), Salvatore Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, Manuel José Macário do Nascimento Clemente, di Porto (Portogallo), Joseph Befe Ateba, di Kribi (Camerun) e Barthélemy Adoukonou, segretario del Pontificio Consiglio della Cultura. Ha quindi nominato vari consultori del medesimo Pontificio Consiglio, tra cui padre Antonino Spadaro, direttore de La Civiltà Cattolica, Antonio Preziosi, direttore del Giornale Radio Rai e di Rai Radio Uno, Erminio Fragassa, presidente e amministratore delegato di MicroMegas Comunicazione S.p.A. (Italia), Marco Tarquinio, direttore responsabile di Avvenire e Giovanni Maria Vian, direttore responsabile de L'Osservatore Romano.

VIS notizie

RINUNCE E NOMINE

Un laico consultore

Commenti