sabato 21 gennaio 2012

Nella memoria di Sant'Agnese presentati al Papa gli agnelli benedetti la cui lana servirà per la tessitura dei sacri pallii dei metropoliti

Un gesto rituale e antico, nella Cappella Urbano VIII del Palazzo Apostolico, ha caratterizzato nella tarda mattinata di oggi gli impegni di Benedetto XVI. Dopo l’udienza al Tribunale della Rota Romana, sono stati presentati al Papa, come ogni 21 gennaio, memoria liturgica di Sant’Agnese, due agnelli benedetti stamani nella omonima Basilica in Via Nomentana, e la cui lana servirà per la tessitura dei sacri pallii. Si tratta delle stole di lana bianca, ornate di sei croci nere, custodite in un’urna presso la Confessione di San Pietro e imposte dal Pontefice ogni anno, il 29 giugno, ai nuovi arcivescovi metropoliti, durante la Messa solenne dei Santi Apostoli Pietro e Paolo. Gli agnelli sono tradizionalmente allevati dalle religiose del convento romano di San Lorenzo in Panisperna e vengono offerti al Papa dai Canonici Regolari Lateranensi nella memoria liturgica di Sant’Agnese, la martire romana che nell’iconografia tradizionale è spesso raffigurata con un agnello.

Radio Vaticana

PRESENTAZIONE DEGLI AGNELLI BENEDETTI NELLA FESTA LITURGICA DI SANT’AGNESE

Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001