mercoledì 22 febbraio 2012

I saluti di Benedetto XVI: invito tutti a costruire sempre la vostra vita secondo la logica del Vangelo, la logica del non conformismo cristiano

“Vi invito tutti a costruire sempre la vostra vita secondo la logica del Vangelo, la logica del non conformismo cristiano”. E’ l’invito rivolto dal Papa ai fedeli di lingua italiana, salutati come di consueto al termine dell'Udienza generale. “Il gesto dell’imposizione delle Ceneri, che segna l’inizio della Quaresima - ha detto Benedetto XVI - ci invita a guardare con più umiltà a noi stessi per ricentrare la nostra vita su Dio”. Ai giovani, il Papa ha raccomandato la pratica del digiuno “per acquisire un sempre maggiore dominio su voi stessi” e agli sposi di “vivere la vostra esistenza coniugale aprendola alle necessità dei fratelli”. Nei saluti finali, un indirizzo particolare Benedetto XVI ha rivolto all’Ordinariato personale di nostra Signora di Walsingham, costituito da ex anglicani entrati nella Chiesa Cattolica, in occasione del primo pellegrinaggio alla sede di Pietro. Tra i fedeli presenti nella Basilica vaticana, le Ancelle del Sacro Cuore di Gesù riunite per il Capitolo generale e i Diaconi di Milano: costruite sempre la vostra vita, li ha incoraggiati il Papa, “secondo la logica del Vangelo”, del “non conformismo cristiano”. Un saluto affettuoso è andato poi ai rappresentanti della Lega italiana contro i tumori e alla delegazione dei Mondiali Juniores di Sci, che si svolgeranno dal 29 febbraio al 9 marzo a Roccaraso e Rivisondoli in Abruzzo: la delegazione ha consegnato al Papa una medaglia d'oro speciale creata appositamente per il Pontefice. Una raccomandazione infine ai legali dell’Avvocatura italiana perché svolgano il loro lavoro “seguendo sempre i criteri di amore alla giustizia e di servizio al bene comune".

SIR, Radio Vaticana
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001