mercoledì 8 febbraio 2012

Il Papa ad Arezzo e Sansepolcro. Attesi trentamila fedeli per la Messa che Benedetto XVI presiederà al Prato, il parco a fianco del Duomo

Donare al Papa "il fascino di una Chiesa che viene dal passato". Lo ha detto l'arcivescovo di Arezzo, mons- Riccardo Fontana, che incontrando i giornalisti ha sottolineato come la visita di Benedetto XVI, in programma il prossimo 13 maggio, dovrà "essere nel segno della non retorica, ma basata su elementi concreti". Dal punto di vista organizzativo "la Messa verrà celebrata al Prato (foto), il parco a fianco del Duomo di Arezzo, dove ci saranno diecimila posti a sedere - ha proseguito Fontana -. Venti minuti della visita saranno trasmessi in mondovisione e tre ore sulla televisione nazionale. La stima delle presenze è di circa trentamila fedeli. Ci saranno maxi schermi mentre l'altare avrà alle spalle il Casentino: la messa sarà celebrata alle 10, poi il Papa si sposterà a La Verna e nel tardo pomeriggio a Sansepolcro". "Facciamo vedere al Papa l'Arezzo vera. Quando il Santo Padre passerà dal centro storico - ha aggiunto - vorrei che entrasse nel cuore degli aretini". Infine, per quanto riguarda Sansepolcro, città che celebra il suo millenario, "l'incontro con la gente dovrebbe avvenire in piazza Torre di Berta dove da un palco, dopo il saluto del sindaco, il Papa parlerà ai fedeli" ha concluso mons. Fontana.

Ansa
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001