Il Papa ad Arezzo, La Verna e Sansepolcro. Fontana: lo attendiamo con gioia e trepidazione. Visita sobria, indetta una colletta per i più poveri

''La nostra Chiesa attende il Papa con gioia e con trepidazione. Sono cinque secoli che un Papa non si ferma a Sansepolcro''. E' quanto ha detto alla Radio Vaticana il vescovo Riccardo Fontana (foto), sulla visita di Benedetto XVI ad Arezzo, La Verna e Sansepolcro. Il vescovo si è soffermato anche sulla crisi, che colpisce anche la sua gente: ''La nostra provincia, in questo momento, - racconta - è molto provata dalla povertà: una famiglia su quattro ha difficoltà ad arrivare alla fine del mese''. Per questo in occasione della visita papale è stata indetta una colletta, il cui ricavato verrà consegnato a Benedetto XVI per l'aiuto ai più poveri. ''Tutta la visita sarà improntata ad una sobrietà assoluta'', spiega il vescovo, annunciando che gli orafi aretini hanno preparato una croce pettorale da offrire al Papa, ma ''l'offerta più cospicua gli orafi la faranno a favore dei poveri perchè‚ possano essere aiutati''. Il vescovo conclude con auguri al Papa: la Madonna, dice, ''ce lo conservi a lungo alla guida del Popolo di Dio, perchè‚ come sa parlare lui di Gesù pochi altri lo hanno fatto prima. Ci piace molto ascoltarlo, ci aiuta a meditare, ha una delicatezza estrema verso la parola, ci ripropone una Chiesa che entusiasma ancora''.

La Nazione

L'arcivescovo di Arezzo, Riccardo Fontana: "La nostra Chiesa attende il Papa con gioia"

Commenti