lunedì 11 giugno 2012

Lombardi: epocale e positivo il coraggio e la volontà con i quali il Papa e la Santa Sede hanno intrapreso il cammino verso la trasparenza finanziaria

E' "molto positivo" che il Vaticano abbia "intrapreso un cammino" per entrare nella 'white list' del Consiglio d'Europa sui paesi impermeabili al riciclaggio di denaro sporco, "sottoponendosi ad un esame serio con persone di grande competenza in un campo così delicato". Lo ha precisato il direttore della Sala Stampa vaticana padre Federico Lombardi che, nel corso di un briefing con i giornalisti, non ha voluto fare previsioni sulla riunione di Moneyval, l'organismo del consiglio d'Europa responsabile per la trasparenza finanziaria,- che si svolgerà dal due al sei luglio a Strasburgo per decidere se ammettere o meno il Vaticano nella 'white list'. "E' molto positivo il coraggio e la volontà con i quali il Papa e la Santa Sede hanno intrapreso questo cammino, esponendosi alla valutazione esterna. Che la cosa non sia così semplice lo tovo normale, il Vaticano non è uno Stato assimilabile ad ogni altro Stato ma è una realtà 'sui generis'. E' epocale che si riesca, se ci si riesce, a inserire le istituzioni della Chiesa in un mondo di operatività anche laico nato in base a criteri differenti. Sarebbe un grande risultato. Quanto tempo ci si mette e con quali sforzi e fatiche lo vedremo passo passo". Il portavoce vaticano non ha peraltro dato valutazioni sulla possibilità che prima della riunione di Moneyvall si sblocchi la nomina del successore di Ettore Gotti Tedeschi a capo dello Ior. "Credo comunque che non sia di per sé necessario perché gli elementi per la valutazione sono già stati acquisiti. Penso non debba influire".

TMNews

Il Vaticano, il caso Gotti e la trasparenza
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001