giovedì 14 giugno 2012

Portavoce vaticano: riprendono la settimana prossima gli interrogatori formali a Paolo Gabriele. Infondata la notizia su hacker scomparso

Gli interrogatori formali della magistratura vaticana a Paolo Gabriele, il maggiordomo del Papa arrestato per furto aggravato di documenti riservati di Benedetto XVI, riprendono "la prossima settimana anche alla luce degli elementi di indagine o studio raccolti questa settimana": lo ha detto il direttore della Sala Stampa della Santa Sede padre Federico Lombardi (nella foto con Benedetto XVI), in un briefing in Vaticano. Gabriele rimane comunque in custodia cautelare. Il portavoce vaticano ha inoltre smentito "come completamente infondato" un articolo apparso oggi sulla stampa nazionale relativo alla presunta sparizione di un 'hacker' che sarebbe in servizio presso i servizi informatici della della Santa Sede. "Rimango stupito", ha detto Lombardi. "Ho fatto verifiche presso il Governatorato, la Gendarmeria e la Segreteria di Stato e non ho trovato assolutamente nulla. Non riesco a trovare alcun aggancio alla realtà". Venerdì 22 giugno è prevista una visita allo Ior per i giornalisti accreditati presso la Sala Stampa della Santa Sede. È una visita, ha precisato padre Lombardi, di conoscenza tecnica ed operativa sulla natura, la finalità, il modo di lavorare di questa istituzione. I giornalisti potranno rivolgere domande, anche se non si deve pensare ad una conferenza stampa a tutto campo su tutti gli argomenti di attualità.

TMNews, Radio Vaticana
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001