giovedì 20 settembre 2012

Il Papa a Loreto. Riunione tecnico-operativa a Montorso: 2mila i posti a sedere nel sagrato del Santuario, maxischermi e 300 volontari al lavoro

Nuovo incontro operativo dell’apparato che garantirà l’efficienza organizzativa e logistica per l’arrivo del Santo Padre a Loreto il 4 ottobre prossimo in occasione dei 50 anni dalla prima visita di un Papa nella città mariana. Ieri mattina a Montorso si è tenuta infatti tra tutti gli enti e le organizzazioni una riunione coordinata dal direttore della Protezione Civile della Regione Marche, Roberto Oreficini. Presenti anche il Vvcario della delegazione pontificia a Loreto, Andrea Principini e Marcello Bedeschi del comitato organizzatore. Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti e i tecnici della Provincia di Ancona, del Comune di Loreto, dei diversi comparti della Protezione Civile, vigili del fuoco, Ferrovie dello Stato e forze dell’ordine per esaminare e confrontarsi sull’adozione delle migliori proposte sotto il profilo logistico: dall’accoglienza del Santo Padre e del seguito papale, e naturalmente dei pellegrini che arriveranno da tutta la regione e da fuori regione, alla viabilità e parcheggi, dall’assistenza sanitaria alla disposizione dei fedeli nel sagrato del Santuario. Qui infatti Benedetto XVI incontrerà i fedeli e celebrerà la Santa Messa dopo l’atterraggio in elicottero a Montorso e da lì il tragitto sulla Papamobile. Al seguito del Pontefice viaggerà il seguito papale, circa 30 persone tra cardinali e vescovi concelebranti. “Siamo già a buon punto perché la collaborazione tra gli enti e il meccanismo organizzativo per simili eventi sono già ben collaudati – ha affermato Oreficini – e dal 27 settembre la macchina operativa si sposterà a Loreto, proprio a Montorso. Informeremo costantemente i pellegrini e i cittadini sui migliori modi per raggiungere Loreto in quella giornata e sui percorsi più agevoli per assistere alla celebrazione della Messa”. Marcello Bedeschi, elogiando l’efficienza della macchina organizzativa che ha sempre ben figurato in numerose occasioni per le precedenti visite papali, ha ricordato i motivi che porteranno il Santo Padre a Loreto, non solo i 50 anni dalla visita di Giovanni XXIII e l’intercessione della Vergine Maria per i buon esiti dell’imminente Sinodo dei vescovi, ma anche una portata internazionale con l’avvio delle celebrazioni voluto proprio da Benedetto XVI nella città mariana per l’Anno della fede che si aprirà ufficialmente l’11 ottobre. Don Andrea Principini ha illustrato come sarà suddivisa l’area del sagrato dove saranno allestiti 2.170 posti a sedere e poi l’ingresso libero nelle vie Sisto V e Corso Boccalini dove saranno sistemati maxischermi e impianti di diffusione audio. Saranno presenti anche i pellegrini dalle città gemellate con Loreto: Andalo e Altoetting in Baviera, vicino al paese natale di Papa Ratzinger. Non ci saranno probabilmente treni speciali, ma c’è l’ampia disponibilità delle Ferrovie dello Stato ad incrementare i posti per i viaggiatori nelle corse ordinarie dei treni regionali che per Loreto percorrono il tragitto negli orari utili allo svolgimento della manifestazione. I parcheggi utilizzabili per le auto saranno quelli di Villa Musone (soprattutto per pullman e disabili) collegato con bus navetta al centro della città; il parcheggio del centro Congressi, del Campo Sportivo e il Park Europe ed altri più prossimi al centro storico.Naturalmente sono previsti percorsi e soste agevolate per i disabili oltre che punti mobili di assistenza sanitaria sia all’interno del Sagrato che nelle vie adiacenti. L’organizzazione sanitaria a cura della Protezione civile regionale prevede anche piani di emergenza straordinaria con l’apporto dei vigili del fuoco. Resterà comunque collegato per le emergenze sanitarie il numero 118. La macchina del Volontariato regionale tra Protezione civile e altre organizzazioni ecclesiali e civili conterà su circa 300 volontari che si aggiungeranno alle diverse forze di polizie per la sicurezza e l’ordine pubblico. Il Comitato tecnico raccomanda fin da ora che i gruppi organizzati di pellegrini e persone bisognose di accompagnamento di registrare la loro partecipazione sul sito dedicato all’evento: delegazione.santuarioloreto.it dove è possibile l’accredito stampa e trovare ulteriori informazioni.

Il Resto del Carlino
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001