Benedetto XVI: adottare decisioni coraggiose in favore della pace e a porre fine al conflitto tra israeliani e palestinesi di Gaza che ha ripercussioni negative in tutta la regione mediorientale, travagliata da troppi scontri e bisognosa di pace e di riconciliazione



“Seguo con grave preoccupazione l‘aggravarsi della violenza tra gli Israeliani e i Palestinesi della Striscia di Gaza”. Lo ha detto, stamattina, Benedetto XVI, dopo la catechesi nell’Udienza generale, nell’Aula Paolo VI. “Insieme al ricordo orante per le vittime e per coloro che soffrono - ha affermato il Papa -, sento il dovere di ribadire ancora una volta che l‘odio e la violenza non sono la soluzione dei problemi”. Inoltre, ha aggiunto, “incoraggio le iniziative e gli sforzi di quanti stanno cercando di ottenere una tregua e di promuovere il negoziato”. “Esorto anche - ha concluso il Pontefice - le Autorità di entrambe le parti ad adottare decisioni coraggiose in favore della pace e a porre fine a un conflitto con ripercussioni negative in tutta la Regione medio-orientale, travagliata da troppi scontri e bisognosa di pace e di riconciliazione”.

SIR

Commenti