Benedetto XVI in visita pastorale alla parrocchia di San Patrizio a Colle Prenestino, nel settore est della diocesi di Roma. Prima della Messa il saluto alle giovani coppie: il Papa ha accarezzato e benedetto uno per uno i bambini battezzati nell'ultimo anno

Nella mattinata di oggi, III Domenica di Avvento, Domenica "Guadete", il Santo Padre Benedetto XVI ha lasciato il Vaticano per recarsi in visita pastorale alla parrocchia di San Patrizio a Colle Prenestino, nel settore est della diocesi di Roma. L'accoglienza è stata calorosa: al suo arrivo dinanzi al moderno edificio di culto, il Papa è stato accolto dal cardinale vicario Agostino Vallini, dal vescovo ausiliare mons. Giuseppe Marciante e dal parroco don Giuseppe Fasciani. Si tratta della quattordicesima visita di Papa Ratzinger a una parrocchia romana. Nell'edificio parrocchiale, accolto dall'applauso dei fedeli, il Papa ha salutato i sacerdoti, compreso mons. Arnaldo D'Innocenzo, parroco di San Patrizio per 36 anni. Quindi anche i diaconi e i chierichetti. Poi, il Pontefice si è intrattenuto con le giovani coppie, accarezzando e benedicendo uno per uno i bambini battezzati nell'ultimo anno. Di tutti i piccoli ha chiesto il nome, ha scambiato brevi parole di saluto, benedicendo in particolare una mamma già in attesa di un altro figlio. Terminata la celebrazione eucaristica, prima di rientrare in Vaticano per la recita dell’Angelus, il Santo Padre ha salutato gli anziani e gli ammalati raccolti nella cappella feriale.

La Repubblica

Commenti