Il Papa: le famiglie di Roma accolgano i giovani che giungeranno l’Incontro europeo promosso dalla comunità di Taizé, affinchè possano fare questa bella esperienza di amicizia cristiana

Dopo l’Angelus, il Papa ha rammentato che, dal 28 dicembre al 2 gennaio prossimi, si terrà a Roma l’Incontro europeo dei giovani promosso dalla comunità di Taizé. “Ringrazio le famiglie che, secondo la tradizione romana di accoglienza, si sono rese disponibili ad ospitare questi giovani – ha affermato -. Poiché, grazie a Dio, le richieste sono superiori alle attese, rinnovo l’appello già rivolto nelle parrocchie, affinché altre famiglie, con grande semplicità, possano fare questa bella esperienza di amicizia cristiana”. Benedetto XVI ai fedeli polacchi ha rivolto “parole di saluto e spirituale vicinanza, in modo particolare verso coloro che in Polonia fanno parte dell’‘Opera natalizia aiuto ai bambini’”, auspicando che questa iniziativa caritativa ed ecumenica, un gesto di concreto aiuto offerto ai bisognosi, porti la gioia nei cuori di molti bambini. La fiamma delle candele accese nelle famiglie durante la cena della vigilia di Natale sia il simbolo di tale iniziativa”.

SIR

Commenti