L'ultima Udienza generale di Benedetto XVI. In Piazza San Pietro oltre 150mila fedeli commossi abbracciano il Papa. Lungo giro in con la jeep scoperta tra applausi, cori e sventolii di bandiere e striscioni

L’Udienza Generale di oggi, l’ultima del Pontificato del Santo Padre Benedetto XVI, si è svolta in Piazza San Pietro. Erano presenti cardinali e vescovi, la Curia romana, il Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede, i sacerdoti, parroci e seminaristi della diocesi di Roma, i dipendenti vaticani, pellegrini e fedeli provenienti da Roma, dall’Italia e da ogni parte del mondo. Un 'grazie' commosso a Benedetto XVI da parte di circa 150mila fedeli che, questa mattina, hanno riempito Piazza San Pietro e le vie adiacenti per partecipare all'ultima udienza pubblica di Joseph Ratzinger nella sua veste di Papa e vescovo di Roma alla vigilia della fine del suo Pontificato. E' un "grande abbraccio" che romani di tutte le parrocchie, insieme a turisti e pellegrini di tutto il mondo, hanno riservato a Benedetto XVI. La zona intorno al Vaticano è stata blindata con 2000 uomini tra agenti e volontari in campo. Via della Conciliazione chiusa al traffico. Il Papa è stato accolto da applausi, coretti e sventolii di bandiere al suo arrivo in Piazza San Pietro, poco dopo le 10.30, a bordo di una jeep bianca semi-coperta. L'auto di Benedetto XVI ha fatto un lungo giro in mezzo alla folla di fedeli che assiste all'ultima udienza di Benedetto XVI. Accanto al Papa, come sempre, il segretario, mons. Georg Gaenswein. La jeep si è fermata più volte qualche istante per permettere al Papa di prendere in braccio alcuni bambini. Al termine, E' stato accolto da un lungo applauso della folla durato diversi secondi, l'inizio dell'udienza. Con il segno della Croce è poi calato il silenzio. Anche gli striscioni e molte bandiere sono stati abbassati.

La Repubblica.it

Commenti