venerdì 20 gennaio 2012

Santa Sede approva le celebrazioni contenute nel direttorio catechetico del Cammino neocatecumenale. Benedetto XVI invia 18 nuove 'missio ad gentes'

Nel corso dell'udienza con 7000 partecipanti del Cammino neocatecumenale, “la Santa Sede approverà oggi le celebrazioni che segnano questo itinerario di iniziazione cristiana e Benedetto XVI invierà 18 nuove missio ad gentes in tutto il mondo”. E’ quanto informa, in una nota diffusa questa mattina, il Cammino neocatecumenale in cui spiega che “questa approvazione, che giunge dopo quindici anni di studio da parte della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, conclude il percorso per l’approvazione del Cammino neocatecumenale”. L'approvazione con un decreto firmato lo scorso otto gennaio dal presidente e dal segretario del Pontificio consiglio per i Laici, card. Stanislaw Rylko e mons. Josef Clemens: "Con decreto dell'11 maggio 2008, il Pontificio Consiglio per i Laici ebbe ad approvare in modo definitivo lo statuto del Cammino neocatecumenale e, successivamente, dopo aver debitamente consultato la Congregazione per la Dottrina della fede, con decreto del 26 dicembre 2010, diede la sua approvazione alla pubblicazione del Direttorio catechetico come sussidio valido e vincolante per le catechesi del Cammino neocatecumenale. Ora, visti gli articoli 131 e 133 comma 1 e 2 della Costituzione Apostolica 'Paster bonus' sulla Curia romana, il Pontificio Consiglio per i Laici, avuto il parere favorevole della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, concede l'approvazione a quelle celebrazioni contenute nel direttorio catechetico del Cammino neocatecumenale che non risultano per loro natura già normate dai libri liturgici della Chiesa". Il decreto di approvazione è stato letto dal segretario del Pontificio Consiglio per i Laici, ed ex-segratario particolare del card. Ratzinger, mons. Clemens. Delle 18 missio ad gentes, 13 sono in Europa (Albi; Nizza; Bayonne; Tolone; Strasburgo; Lione; Anversa; Marsiglia; Lubiana, Sarajevo; Tallin; Vienna; Manchester) 4 in America (tre a Boston e una in Venezuela); una in Africa (Libreville, Gabon). Inoltre sono state mandate altre famiglie per ‘missio ad gentes’ già formate tra gli aborigeni australiani, nella Papua New Guinea e in Ucraina. Ogni missio ad gentes, informa il Cammino, è formata da tre o quattro famiglie numerose che vanno con un prete a vivere in una zona decristianizzata o dove il Vangelo non è mai stato annunziato. Queste missio si vanno ad aggiungere alle altre 40 già inviate in tutto il mondo da Benedetto XVI negli anni precedenti.

SIR, TMNews

Udienza del Papa al Cammino neocatecumenale - Approvazione delle celebrazioni che segnano questo itinerario di iniziazione cristiana - Invio di 17 nuove missio ad gentes
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001