Benedetto XVI riceve i giovani del Sermig, che gli consegnano il premio 'Artigiano della pace': una voce che porta verso la verità, sorella della pace

Una delegazione di giovani del Sermig, guidata dal suo fondatore Ernesto Olivero e accompagnata dal sindaco di Torino Piero Fassino, è stata ricevuta questa mattina in Vaticano da Papa Benedetto XVI . Nell'incontro, dopo l'Angelus, è stata consegnato al Pontefice il premio Artigiano della Pace, con la seguente motivazione: "A Benedetto XVI, una voce che porta verso la verità, sorella della pace". La delegazione era composta da un gruppo di giovani torinesi insieme a giordani, brasiliani, tedeschi, partecipanti al IV appuntamento mondiale Giovani della Pace. Il Papa, al quale Olivero ha portato il saluto di mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino, si è intrattenuto a colloquio con il sindaco Fassino che gli ha trasmesso "il saluto affettuoso di tutti i torinesi e il loro desiderio di poterlo accogliere presto in città". Il premio Artigiano della Pace è un riconoscimento istituito nel 1981 e assegnato ogni anno dal Sermig a personalità che si sono distinte per il loro contributo alla costruzione della pace e del bene comune.

La Repubblica Torino.it

Commenti