Il Papa in Messico e a Cuba. Bertone: aiuterà il processo di sviluppo verso la democrazia dell'isola e aprirà nuovi spazi di presenza e attività

"Dopo quattordici anni dalla visita di Giovanni Paolo II del 1998 e dopo le visite di diversi esponenti della Chiesa Ccattolica, non c'è dubbio che l'attuale visita di Papa Benedetto XVI aiuterà il processo di sviluppo verso la democrazia e aprirà nuovi spazi di presenza e attività": lo ha detto in un'intervista a La Stampa il segretario di Stato, card. Tarcisio Bertone, in vista della partenza domani del Pontefice alla volta di Messico e Cuba. ''Non credo - aggiunge - che la visita sarà strumentalizzata dal governo. Anzi, credo che il governo e il popolo cubano faranno il massimo sforzo per accogliere il Papa e manifestargli la stima e la fiducia che merita il capo della Chiesa Cattolica''.

TMNews, Asca

Commenti