giovedì 12 luglio 2012

Barenboim: l'incontro con il Papa estremamente importante, gratificati e spronati a proseguire nel cammino per testimoniare che la pace è possibile

Daniel Barenboim (nella foto con Benedetto XVI) ha espresso "grande soddisfazione per il nuovo incontro con il Papa, dopo quello di Milano" alla Scala in occasione del VII Incontro Mondiale delle Famiglie. In un colloquio con L'Osservatore Romano dopo il concerto diretto ieri a Castel Gandolfo alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il maestro israelo-argentino ha precisato che si è trattato di "due momenti diversi, perché a Milano il Papa, venendoci a trovare alla Scala, non solo ci ha fatto un grande onore, ma ha anche dato un segno preciso dell'importanza che lui dà alla cultura in generale e alla musica in particolare. Oggi invece siamo stati noi a venire da lui e lui ci ha accolto con tanta simpatia e con tanto affetto". "Per la nostra orchestra, formata, come si sa, da tanti giovani appartenenti a credi diversi ma uniti dalla ferma volontà di testimoniare come si possa costruire la pace sostenuti dalla forza della fede - ha detto ancora Barenboim - quest'incontro con Benedetto XVI è stato estremamente importante. Ci sentiamo gratificati e spronati a proseguire nel nostro cammino per testimoniare che la pace è possibile. E poi sappiamo che c'è anche la musica a unirci con il Papa. Siamo a conoscenza della sua passione per il pianoforte e ci hanno detto che lo suona anche molto bene. Soprattutto quando è qui a Castel Gandolfo".

TMNews
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001