mercoledì 5 settembre 2012

Scicluna: sugli abusi la parola del Papa è limpida, chiara, teologicamente fondata, di grande ispirazione. Leadership indiscussa e apprezzata da tutti

Nella Chiesa e in Vaticano "è chiara la volontà" di guardare a fondo i problemi che hanno permesso gli abusi sessuali del clero sui minori, in linea con le indicazioni di Benedetto XVI, la cui "leadership è indiscussa". Lo afferma a Radio Vaticana mons. Charles Scicluna, promotore di giustizia della Congregazione per la Dottrina della Fede, interpellato a margine di un incontro sul tema “Redeeming Power: Overcoming Abuse in Church and Society”, organizzato dalla Società Europea per la Teologia Cattolica, insieme all’Heythrop College, l’Università di Londra e al Centro per gli studi cattolici della Durham University, a Twickenham, nel Regno Unito, presso il St. Mary’s University College. "Secondo me, questa volontà è chiara, quando si segue veramente il Magistero del Santo Padre. - afferma il presule maltese - Sappiamo che la sua parola è una parola limpida, chiara, e che è teologicamente fondata, ma anche di grande ispirazione per tutti. Direi anche che il Vaticano è fatto di persone ed evidentemente siamo tutti su un cammino di conversione, ma se vogliamo dire dove va la Barca di Pietro, bisogna guardare chi la guida. E Benedetto XVI è un ottimo timoniere a questo riguardo e ha una leadership indiscussa e apprezzata da tutti". Nell'incontro in Inghilterra si è affermata la ''volontà di purificare l'autorità - che è un servizio - da ogni tipo di abuso''. ''Questo vuol dire - ha spiegato - una 'corresponsabilizzazione' non solo del laicato, ma dei teologi, che all'insegna di una realtà veramente ecclesiale cercano di dare risposte alle conseguenze dell'abuso di potere - parliamo anche dell'abuso sessuale di minori, per esempio - che sono una piaga nella Chiesa''. ''Secondo me - ha concluso Scicluna - questa è una via maestra perchè la Chiesa possa crescere in quella che Benedetto XVI giustamente chiama volontà di purificazione ed essere testimone più efficace del Vangelo''. "La cosa più importante - conclude Scicluna - è continuare a fare altri passi su questa strada e ad essere aperti a discussioni e dibattiti che siano inclusivi nella Chiesa. Non solo teologi che parlano tra di loro, ma una discussione davvero ecclesiale. Non solo un discorso di gerarchia, non solo un discorso di laicato, ma di una Chiesa che è comunità di pellegrini, come insegna la 'Lumen Gentium', e che ha bisogno della voce di tutti, perchè sia veramente purificata".

Vatican Insider, Asca

Mons. Scicluna: parola del Papa limpida e chiara contro gli abusi di potere nella Chiesa
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001