Il presidente delle Marche: la visita del Papa contribuisce a rafforzare la coesione della nostra comunità e noi lo ringraziamo per averci voluto onorare della sua presenza in un momento difficile per tante famiglie

''Oggi è una giornata importante per la comunità marchigiana. La visita del Santo Padre, ad appena un anno di distanza, nella nostra regione, è il segno del grande affetto che il Benedetto XVI ha per la nostra gente''. Lo ha dichiarato il presidente della Regione, Gian Mario Spacca, al termine della Santa Messa celebrata dal Papa, in Piazza della Madonna, a Loreto. ''Ci sentiamo moralmente impegnati a onorare questo sua presenza e attenzione che ci riserva con una crescita complessiva sempre più forte della nostra comunità - ha aggiunto - . Questa visita contribuisce a rafforzare la coesione della nostra comunità e noi lo ringraziamo per averci voluto onorare della Sua presenza in un momento difficile per tante famiglie della nostra regione. Non possiamo che ringraziarlo e sentirci commossi per questa sua partecipazione''. Al Santo Padre il presidente ha donato un ''ricordo sobrio della terra marchigiana'': un cofanetto lavorato a mano delle Cartiere Miliani, con carta del tutto identica a quella del XIII secolo, che si conserva nell'archivio della Città di Fabriano.

Asca

Commenti