giovedì 4 ottobre 2012

Mons. Tonucci: viene a ricordarci la nostra vocazione e affida a noi e a tutta la Chiesa il dono dell’Anno della fede. Il sindaco: conferma il legame tra il Papa e il popolo, il legame intimo tra il Papa e Loreto

Ha espresso il su “grazie” a nome di “tutto il popolo fedele di Loreto” l’arcivescovo d Loreto, mons. Giovanni Tonucci, salutando questa mattina Papa Benedetto XVI, appena arrivato nella cittadina marchigiana. Nella piazza gremita da migliaia di persone, anziani, disabili, fedeli, seduti e in piedi, mons. Tonucci rivolgendosi al Papa ha affermato che “Lei, Padre Santo, viene a ricordarci la nostra vocazione e affida a noi, e attraverso di noi a tutta la Chiesa, il dono dell’Anno della fede, occasione privilegiata per rinnovare e rendere più energico il nostro impegno di testimonianza del messaggio di Cristo e della presenza della Sua Persona nella nostra vita”. Il prelato ha sottolineato che “Lei viene per confermare in noi la fiamma della fede, quella luce che, nel segno di una piccola candela, ogni famiglia della Prelatura di Loreto accenderà ogni giorno di questo anno, per vivere alcuni momenti di ascolto, di riflessione e di preghiera, a contatto con la Parola di Dio e con i testi del Catechismo della Chiesa Cattolica”. In questo senso “il Santuario dell’Incarnazione ci ricorda quotidianamente l’origine della nostra salvezza e ci pone a contatto immediato con quell’assenso che Maria ha dato al progetto di amore di Dio”. E dunque “l’Amen di Maria diventa il modello e lo stimolo per l‘Amen’ alla chiamata di Dio nella vita di ciascuno di noi”. In precedenza il sindaco di Loreto, Paolo Niccoletti, ha affermato che “tornare a Loreto, in occasione del 50° anniversario della visita di Giovanni XXIII il Papa buono, ripercorrere idealmente la Via Lauretana, l’antica via di pellegrinaggio tra Roma e Loreto, farsi pellegrino, tra i tanti, per pregare tra le mura che custodiscono il mistero dell’incarnazione, celebrare e impartire il magistero nella ‘nostra’ Piazza della Madonna, confermano il legame tra il Papa e il popolo, il legame intimo tra il Papa e la città di Loreto”. Dopo i saluti sul sagrato si è proceduto allo scambio dei doni: tra di essi un ritratto del Santo Padre e la riproduzione dell’Atlas Marianus del 1702 composto dal 22 cartine geografiche in cui sono indicati i luoghi di culto mariani di tutto il mondo; il Pontefice regala a mons. Tonucci un calice per le celebrazioni.
 
SIR
 
 
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001