giovedì 6 dicembre 2012

Natale 2012. Sindaco di Pescopennataro: per il Papa abbiamo scelto un abete bellissimo alto 25 metri e di circa 150 anni, ma che era proprio al ciglio della strada, per evitare che i lavori preparatori arrecassero il minimo danno al territorio

"Già dal 2004 ci siamo iscritti nell'elenco dei candidati a fornire l'abete di Natale per il Papa, da porre al centro di Piazza San Pietro. E finalmente e' arrivato il nostro turno, siamo tutti felicissimi". Lo afferma all'agenzia Adnkronos Pompilio Sciulli, sindaco di Pescopennataro, 450 abitanti in provincia di Isernia, presidente dei sindaci molisani, che domani sarà ricevuto al Quirinale dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il 14 dicembre in Vaticano da Papa Benedetto XVI, cui ha donato l'albero per il tradizionale addobbo natalizio. "Il nostro è il paese degli abeti e dei maestri della pietra - ricorda il primo cittadino - In particolare, abbiamo una rarità nei nostri boschi a oltre 1.300 metri d'altitudine, quella degli abeti soprani bianchi, classificati così dal colore delle foglie, cui teniamo tantissimo. Ogni anno piantiamo 300 abeti nei nostri boschi ma quest'anno, proprio per accoppiare questo evento a un forte impegno ambientalista, ne abbiamo piantati 2.700", sottolinea Sciulli. Quanto all'albero per il Papa, "abbiamo scelto una pianta bellissima, alta 25 metri e di circa 150 anni, ma che era proprio al ciglio della strada, per evitare che i lavori preparatori arrecassero il minimo danno al territorio". Cosa chiederà al Papa? "Una benedizione per tutti noi, affinchè si conservino sempre queste due tradizioni che sono la ricchezza anche turistica di Pescopennataro: la cura degli abeti e le sculture in pietra".

Adnkronos
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001