giovedì 10 gennaio 2013

Donatella Marazziti e Mario Campanella: la Chiesa sa che deve fare pulizia e il corso impresso dal Papa è improntato a nessuna indulgenza verso i preti pedofili. Ha sempre lavorato per smantellare ogni coltre di protezionismo

''La Chiesa sa che deve fare pulizia e il corso impresso da Benedetto XVI è improntato a nessuna indulgenza verso i sacerdoti pedofili, ma pubblicare l'elenco come accadrà negli Usa servirà solo a creare miscredito in una comunità che, nel 99,5% dei casi è sana e rifiuta ogni perversione''. Lo affermano, in una nota, Donatella Marazziti, docente associato di psichiatria a Pisa, e il giornalista Mario Campanella, presidente di Peter Pan Onlus. ''Il Papa attuale - si legge nella nota - sin dai tempi in cui era a capo della Congregazione per la Dottrina della Fede ha lavorato per smantellare ogni coltre di protezionismo verso i sacerdoti pedofili. C'è il sospetto, però - continua la nota - che si voglia generare nell'opinione pubblica internazionale un'equazione assurda tra sacerdozio e pedofilia, completamente sballata, che non fa giustizia dell'impegno amorevole e puro verso i bambini e i loro problemi che il cattolicesimo porta avanti in tutto il mondo''.

Asca
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001