sabato 5 gennaio 2013

Lombardi: per Benedetto XVI i Magi sono l'umanità che si incammina verso Cristo, rappresentano l'attesa interiore dello spirito umano, il movimento delle religioni e della ragione umana incontro a Cristo

Padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa vaticana, dedica il suo editoriale per "Octava Dies", il settimanale informativo del Centro Televisivo Vaticano, all'attualità delle figure dei Magi specie nell'Anno della fede. "Uomini di una certa inquietudine interiore; uomini animati dalla dinamica di andare aldilà di sé; filosofi, cioè amici della sapienza - sono le parole di Lombardi - che oltre il sapere scientifico cercano la comprensione del tutto; che portano la ragione alle sue possibilità più' elevate; che al seguito di Socrate si interrogano aldilà della religione ufficiale circa la verità più grande; che al seguito di Abramo partono alla chiamata di Dio". Padre Lombardi ha affermato: "Questi sono alcuni dei modi in cui il Papa - nel suo ultimo libro sull'infanzia di Gesù - cerca di rispondere alla domanda: 'Che genere di uomini erano i Magi?'. E continua: Sono l'umanità che si incammina verso Cristo, rappresentano l'attesa interiore dello spirito umano, il movimento delle religioni e della ragione umana incontro a Cristo. In questo Anno della fede i Magi possono e devono accompagnarci. Perché la fede non è mai scontata. Una fede scontata non è fede". "La fede - aggiunge padre Lombardi - è l'anima di un pellegrinaggio e di una ricerca sempre nuova, a cui - come per i Magi - non sono estranei il creato, le scienze, le tradizioni, le Scritture, le fatiche della ragione e della vita, il dialogo con chi si incontra sulla via. Fede è cammino nella speranza su questa nostra terra, nelle situazioni molto concrete del 2013 che inizia. I Magi - conclude il gesuita - sono premiati da un incontro sorprendente, fonte di grandissima gioia. Perché non sperarlo anche noi?".

Vatican Insider

Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001